Report Approfondimenti

Benvenuti su Marte. Se attingete citate l'autore: Maria Trozzi

Bomba (Ch) il Tar accoglie ricorso Forest. Acerbo: “Subito Legge sulla Via”

Bomba area progetto Forest spa

Oggi il Tar Pescara boccia il giudizio negativo del Comitato Via sul progetto che la Forest oil ha riservato per Bomba (Ch). Carenti, laconiche e superficiali vengono considerate, nella sentenza del giudice amministrativo,  le motivazioni al diniego del progetto nella fase di Valutazione d’impatto ambientale che lo scorso 20 novembre fece esultare  l’intera popolazione della località turistica. Laconiche le motivazioni prodotte, dalla Commissione presieduta da Antonio Sorgi, per bocciare il piano della Forest Cmi spa che vorrebbe perforare ancora e coltivare idrocarburi su Bomba in un territorio, località colle Santo, sin troppo sfruttato e martoriato per essere ulteriormente sottoposto a presisoni del genere. Oltre ai 2 pozzi della Forest Oil, già esistenti, sono previste altre 3 perforazioni, sempre di pozzi, ma nel Comune della provincia teatina è in programma anche la costruzione di una centrale di trattamento del gas e di un metanodotto di 7,5 chilometri, non distante dalla diga sul Sangro. L’unica buona notizia è che il Tribunale amministrativo regionale oggi non dà il via libera alla perforazione e coltivazione di idrocarburi nel territorio di Bomba.

Tutto conferma quanto sia importante portare avanti la battaglia per riformare il Comitato regionale Via condotta anche dal WWF e, in Consiglio regionale, da Maurizio Acerbo. Da anni, insieme alle associazioni ambientaliste e ai comitati, sosteniamo che in Abruzzo c’è bisogno di una legge regionale sulla Via, purtroppo la politica regionale, da Franco Caramanico a Gianni Chiodi, pende dalle labbra del direttore Sorgi _ dichiara il candidato presidente _ La mia legge sul funzionamento del Comitato VIA è stata congelata senza che venisse dalla maggioranza trasversale degli amici di Sorgi nessuna proposta seria. L’Abruzzo è una delle poche regioni italiane ad aver organizzato la VIA con una sequela di delibere di giunta e non con una legge organica”. mtrozzi@libero.it

  • Il 10 aprile 2013 il Comitato Via bocciò il progetto. La società statunitense contestò la decisione ricorrendo al Tar perchè riteneva carenti le motivazioni della bocciatura del Via e poi presentando nuove argomentazioni per chiedere al Comitato di valutazione un riesame. Il giudice amministrativo sospese il parere negativo per qualche tempo mentre la società di Denver – Colorado Usa- and avanti al punto da presentare richiesta alla Regione Abruzzo di risarcimento danni per oltre 140 milioni di euro nel caso di bocciatura definitiva del progetto.
  • Il 20 novembre 2013 la conferma della bocciatura, secondo parre espresso dalla Commissione Via,  sembrava avesse messo la parola fine a questa vicenda.
  • Forest impugnò il parere negativo Via del 20.11.2013 con ricorso per motivi aggiunti nell’ambito della procedura 262/12 TAR Pescara. L’udienza, fissata il 17 aprile 2014, si è tenuta oggi e la sentenza sembra rimettere tutto in discussione.
Annunci

Grazie per l'intervento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/23/2014 da in SoS Ambiente con tag , , , , , , , , , .

Questo è un blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Parte delle immagini di questo blog viene dalla Rete e i diritti d'autore appartengono ai rispettivi proprietari.

Vaso in pietra della Majella

Foto Maria Trozzi

Sulmona2013. Differenze. Il vaso poi è ricomparso. Sarà lo stesso?

Cecia Lascia ‘Stu Strunz !

Foto Maria Trozzi

Fontana Ovidio Fonte d'Amore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: