Report Approfondimenti

Benvenuti su Marte. Se attingete citate l'autore: Maria Trozzi

Sulmona. Sei anni all’orco che abusò di una bimba per 7 anni

Carabinieridi Maria Trozzi

Sei anni all’orco, condannato a fine aprile in via definitiva dalla Cassazione. La vicenda giudiziaria si ricollega ad una brutta storia di molestie ed abusi sessuali ai danni di una bambina. Triste vicenda che scosse la valle Peligna nel 2009. Il calvario della piccola cominciò nel 2002, allora aveva solo 5 anni, le sofferenze e gli abusi durarono 7 anni. Gli episodi vennero alla luce grazie alla madre della piccola che si era insospettita degli atteggiamenti dell’uomo ed esternò le sue gravi preoccupazioni ai Carabinieri di Sulmona. I militari dell’Arma subito avviarono le indagini, condotte in modo tanto impeccabile da portare all’emissione prima di una ordinanza di custodia cautelare e poi, sempre a carico dell’orco, alla condanna ad 8 anni di reclusione inflitta, con rito abbreviato, dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Sulmona, nel Gennaio 2010. All’epoca, la notizia dell’orco in quella famiglia di origine venezuelana, trapiantata da qualche anno a Sulmona, suscitò sdegno e sgomento nella tranquilla comunità Peligna poco avvezza a storie del genere! La condanna dell’orco venne ridotta a 6 anni dalla Corte di Appello di L’Aquila e confermata, il 29 aprile scorso, dalla Suprema Corte di Cassazione cui aveva fatto ricorso il condannato. La notizia è trapelata solo ora, il 15 maggio l’orco è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Sulmona, coordinati dal Capitano Francesco Nacca, su ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di L’Aquila. Il mostro è rinchiuso nel complesso carcerario di Castrogno a Teramo.

Annunci

Grazie per l'intervento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/18/2014 da in Cronaca con tag , , , , , , , .

Questo è un blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Parte delle immagini di questo blog viene dalla Rete e i diritti d'autore appartengono ai rispettivi proprietari.

Vaso in pietra della Majella

Foto Maria Trozzi

Sulmona2013. Differenze. Il vaso poi è ricomparso. Sarà lo stesso?

Cecia Lascia ‘Stu Strunz !

Foto Maria Trozzi

Fontana Ovidio Fonte d'Amore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: