Report Approfondimenti

Benvenuti su Marte. Se attingete citate l'autore: Maria Trozzi

Smontato il doc Coldiretti per i candidati alle regionali

Foto Trozzi

Foto Maria Trozzi

Il 25 maggio è alle porte e in queste giornate di vigilia elettorale tutti chiedono tutto. Non si tira indietro la Coldiretti (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti) che in Abruzzo ha presentato, ai candidati alle regionali, delle proposte che fanno già discutere il mondo degli ambientalisti.

Dopo una breve analisi del documento i nodi vengono al pettine. A preoccupare sarebbe soprattutto il modo con cui l’associazione suggerisce di gestire certe questioni, tra queste, il fatto che Coldiretti tratti ancora di invasi artificiali in quota per l’acqua senza far riferimento a tecniche irrigue a basso consumo di risorse. Inquietano poi gli interventi che l’associazione chiede sulle acque, fiumi e fossati, riferendosi ad una sorta di “manutenzione senza distruggere la naturalità fluviale”, vecchia formula che non convince!

Secondo Augusto De Sanctis, del Forum Abruzzese Movimenti per l’Acqua, nel documento della Coldiretti, difficile crederlo ma è proprio così, non si citano i Sic (Siti di importanza Comunitaria) e le Zps (Zone a protezione speciale) pari al 35% del territorio regionale per i quali è in corso la redazione dei Piani di gestione, sarà la base di partenza per gestire le attività agro-silvo-pastorali su queste enormi superfici. Gli ambientalisti stendono un velo pietoso sul modo in cui l’associazione vorrebbe risolvere il problema dei danni da fauna selvatica. Allo stato dei fatti le organizzazioni agricole hanno boicottato il bando del Psr (Piano di sviluppo rurale ) da 2,5 milioni di euro per i recinti elettrificati e altri strumenti per la prevenzione che sembrano funzionare. Risultato? E’ tornato indietro 1 milione di euro.

Pag. 8 del programma Coldiretti: “Gestione, tutela faunistica e promozione programmata del territorio rurale abruzzese: materia da regolamentare, anche in considerazione degli enormi danni arrecati dalla fauna selvatica. Gli imprenditori agricoli hanno maturato crediti di milioni di euro, aumentano i danni anche degli incidenti stradali causati da detti animali e viene messa a rischio la sanity nei nostri allevamenti. Tale situazione è la prova del fallimento di un sistema inutilmente complicato in cui prevalgono interessi particolari. Occorre inoltre concedere un ruolo attivo all’agricoltore in possesso dei permessi di caccia, per riportare un equilibrio sostenibile della fauna selvatica, con particolare urgenza per gli ungulati”.

Per gli ecologisti abruzzesi non è affatto condivisibile il suggerimento dell’associazione che ha meritato persino l’attenzione del gruppo Emergenza ambiente Abruzzo. Nelle proposte Coldiretti si fa riferimento ai danni sanitari al bestiame domestico provocati dalla fauna selvatica o dal fatto che l’agricoltore potrebbe sparare agli animali selvatici. Il tutto risolvibile con un’attenta distribuzione di pascoli, ma nessuno se ne occupa sul serio. Ancora, se la legge è uguale per tutti, gli ambientalisti ritengono che anche i coltivatori, muniti di patente di caccia, vadano considerati alla stregua di cacciatori e debbano sottostare alla stessa disciplina, senza particolari vantaggi.

In fine, manca una legge regionale che regolamenti gli antichi ecotipi coltivati, per le specie rare in agricoltura non esiste nemmeno un elenco regionale. Di questo, il documento Coldiretti, non tratta. Formule magiche come aiuto pastore, rapina strutturale, osservatorio sulla criminalità in agricoltura paiono legate a falsi problemi, per gli ambientalisti. Trattandosi di una grande realtà associativa la politica ne terrà conto..

Documento proposte Coldiretti elezioni

Annunci

Un commento su “Smontato il doc Coldiretti per i candidati alle regionali

  1. coldiretti abruzzo
    05/20/2014

    prova

Grazie per l'intervento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/14/2014 da in SoS Ambiente con tag , , , , , , .

Questo è un blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Parte delle immagini di questo blog viene dalla Rete e i diritti d'autore appartengono ai rispettivi proprietari.

Vaso in pietra della Majella

Foto Maria Trozzi

Sulmona2013. Differenze. Il vaso poi è ricomparso. Sarà lo stesso?

Cecia Lascia ‘Stu Strunz !

Foto Maria Trozzi

Fontana Ovidio Fonte d'Amore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: