Report Approfondimenti

Benvenuti su Marte. Se attingete citate l'autore: Maria Trozzi

Il mestiere dello scrutatore passato prossimo al futuro anteriore

Sulmona. Polemiche  sulla chiamata diretta degli scrutatori per la amministrative del 26 e 27 maggio 2013. Le prime focose avvisaglie si erano già registrate a febbraio quando l’allora sindaco Fabio Federico (Pdl) rinunciò al sorteggio per individuarli. Così il primo cittadino venne meno alla promessa fatta nella campagna elettorale del 2008. Gli inoccupati continuarono a sperare anche quando il primo cittadino promise che la scelta a chiamata diretta comunque sarebbe ricaduta su persone senza lavoro. Centinaia le domande di disponibilità per i seggi, ma la nomina degli scrutatori per le Politiche del 24 e 25 febbraio ha continuato a rispettare le onorate abitudini della capoluogo Peligno. Con la pubblicazione dell’elenco dei nuovi scrutatori di maggio 2013, nuovi per modo di dire, interviene sulla questione il candidato sindaco del Centro sinistra Peppino Ranalli: “Nulla contro le persone che sono state chiamate a svolgere questo compito, ma sono in completo disaccordo con questa modalità di azione e ritengo, che in questi casi, il sorteggio rimane, senza ombra di dubbio, lo strumento democratico per eccellenza da utilizzare”.

Confrontiamo i nomi degli scrutatori delle liste di febbraio con quelli di maggio, dello stesso anno, in dettaglio. La prima cosa che salta agli occhi sono le ripetizioni, dei cognomi naturalmente! Non è insolito da queste parti, sono tutti parenti e amici. Premesso che con 25 mila abitanti,  18 mila aventi diritto al voto, Sulmona viene considerata un piccolo centro, ma ciò non giustifica gli stessi cognomi. Dipende dai punti di vista notare qualcosa d’insolito nell’analisi. Nei seggi sono finiti soprattutto coloro che lavorano o percepiscono una pensione o un reddito o hanno incarichi in comune. Spetta al lettore interpretare l’enigmatica locuzione. Numerosa, ma solo a febbraio, la partecipazione della dinastia Pezzella, ma non se ne vede l’ombra nei cognomi degli scrutatori di maggio. Pezzella completamente assenti a maggio, ma perseverano i Centofanti. Non sono proprio cento, ma se ne contano 5 con un componente in più rispetto alle liste di febbraio. Questi due cognomi a Sulmo sono davvero diffusi. Se non fosse per il fatto che da febbraio a maggio, solo per i Centofanti, vengono tirati in ballo sempre gli stessi nomi, si potrebbe pensare a dei casi di omonimia latente. Soprattutto nella lista di febbraio si registrano fenomeni insoliti: coppie di cognomi identici, nella stessa sezione o in sezioni progressive. Ad esempio. Lo stesso cognome è presente contemporaneamente nelle sez. 17, 18 e 19. Nomi diversi impediscono di credere alla leggenda metropolitana dell’ unico scrutarore col dono dell’ubiquità. Vicini di casa con lontana parentela?

Da febbraio a maggio con la chiamata diretta sono stati confermati circa 28 scrutatori su 110, si vede che hanno lavorato bene! Ci aspettiamo miracoli dalle sezioni n.2 e n.17 che accoglieranno ciascuna la bellezza di tre scrutatori già impegnati a febbraio. Prevediamo tempi rapidi anche nelle sezioni che potranno giovare dell’esperienza di almeno due scrutatori operativi a febbraio. Ci riferiamo alle sezioni 3, 8, 9, 14, 19 pronte per la partita di maggio. Non guasterà di certo la presenza di professionisti nelle sez. 5, 6, 7, 11, 12, 13, 15, 18, 20, 21, 22, 26, 26/bis, ciascuna può contare sull’esperienza di uno scrutatore. Solo 8 su 28 le liste di novellini. Non c’è da preoccuparsi, in questo caso non mancheranno consigli se è vero che qualcuno ha ceduto a sorella e fratello l’impegno a scrutare e ancora, dovendo evitare di violare la privacy degli scrutatori, i cui nomi troverete comunque nelle liste on line del Comune, è da rimarcare che in famiglia il cognome della madre è diverso. Le operazioni ai seggi includono anche questa possibilità e non mancano episodi di questo genere nelle liste sulmonesi che sarebbero da intitolare al valore dell’operosità della famiglia.

Annunci

Grazie per l'intervento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 03/14/2013 da in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , .

Questo è un blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Parte delle immagini di questo blog viene dalla Rete e i diritti d'autore appartengono ai rispettivi proprietari.

Vaso in pietra della Majella

Foto Maria Trozzi

Sulmona2013. Differenze. Il vaso poi è ricomparso. Sarà lo stesso?

Cecia Lascia ‘Stu Strunz !

Foto Maria Trozzi

Fontana Ovidio Fonte d'Amore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: