Report Approfondimenti

Benvenuti su Marte. Se attingete citate l'autore: Maria Trozzi

Sgarbi. Uno schifo l’intervento su piazza Minzoni e sulla piazzetta di san Rocco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 Maria Trozzi

Non è il solito sulmonese con l’hobby della critica ad ogni costo, né il personaggio tipico locale che ha tempo e giudizi da spendere, questa volta è il critico d’arte Vittorio Sgarbi a prendere atto che gli interventi su piazza Minzoni e sull’area della chiesetta di san Rocco ” ..sono uno schifo!”. Dieci minuti a passeggiare per il centro storico di Sulmona hanno fatto saltare la mosca al naso al politico. Appena dopo l’arco dell’acquedotto, girato l’angolo, si svela il misfatto. “Ma chi è, chi sono questi ..!” Sgarbi chiede informazioni sugli artefici dei vandalismi architettonici perpetrati su piazza Minzoni. Il travertino lucido spezza l’armonia dell’antica pietra del centro storico e i motivi insignificanti delle moderne ringhiere sono un’offesa al ferro battuto che impreziosisce dall’alto la storia dell’architettura locale, la mano esperta degli artigiani di un tempo è stata mozzata! Sgarbi è disgustato da tanta criminale improvvisazione dell’ arredo urbano perché merita cura e attenzione la città del poeta latino Ovidio, deliziosa bomboniera che addolcisce il suo soggiorno con mille sorprese. Uno scempio del genere non se l’aspettava. “Interventi approssimati” e sorride alla follia dello scivolo che fiancheggia la discesa della piazzetta violentata. A pochi metri la facciata della chiesa della Tomba lo rincuora. E’ tardi e a rovinarsi l’umore prima di andare al ristorante non è proprio cosa! A piazza Carmine il critico svolta a destra, un manipolo di artisti e giornalisti lo segue. Prende la discesa e arriva dritto a piazza Garibaldi.

All’altezza del fontanone di nuovo s’arresta, lì di fronte “Un altro schifo!”. Il critico d’arte sembra ricevere un pugno ad un occhio quando s’imbatte nell’atrocità messa in cantiere sulla piazzetta che soffoca la chiesetta di san Rocco. Accelera il passo per constatare se dall’altro lato della piazza ci sia uno specchio d’acqua che giustifichi la presenza di blocchi squadrati, pietra color gesso, funzionali solo per immaginari tuffi nell’inesistente piscina. Resta deluso: “Orridi” commenta e conclude la visita spiegando che sulla piazza l’intervento in atto è tutto sbagliato “..ma fermateli!”. Che dire poi della scala realizzata, contraria ad ogni regola di costruzione? E’ sufficiente mettersi in posa per una foto in cui il critico assume un’espressione sibillina, volge gli occhi al cielo quasi ad esortare l’intervento degli dei per riparare al disastro. “Perché lasciate fare a chi non sa apprezzare il grandioso patrimonio architettonico ricevuto in eredità?” domanda e si guarda attorno un po’ spiazzato. Sale in auto, fortunatamente si rifarà gli occhi nel corso della visita pomeridiana all’ abbazia Celestiniana. Approvare progetti indegni e affidare lavori che sperperano denaro pubblico, facendo a pezzi la storia e la dignità di Sulmona, fa dubitare sul fatto che qualcuno ricordi che questa è una Città D’Arte!

Annunci

Un commento su “Sgarbi. Uno schifo l’intervento su piazza Minzoni e sulla piazzetta di san Rocco.

  1. Pingback: Sgarbi. Uno schifo l’intervento su piazza Minzoni e sulla piazzetta di san Rocco. « Carlo Alicandri-Ciufelli: un'altra Sulmona è possibile.

Grazie per l'intervento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Questo è un blog

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto è aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Parte delle immagini di questo blog viene dalla Rete e i diritti d'autore appartengono ai rispettivi proprietari.

Vaso in pietra della Majella

Foto Maria Trozzi

Sulmona2013. Differenze. Il vaso poi è ricomparso. Sarà lo stesso?

Cecia Lascia ‘Stu Strunz !

Foto Maria Trozzi

Fontana Ovidio Fonte d'Amore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: